UGL Polizia di Stato

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default color
  • black color
Home Notizie Vertice G7 di Taormina del 26 e 27 maggio 2017 - Il Governo, invece di fare proclami sull’importanza della sicurezza, assegni con urgenza le risorse necessarie !!!!!

Vertice G7 di Taormina del 26 e 27 maggio 2017 - Il Governo, invece di fare proclami sull’importanza della sicurezza, assegni con urgenza le risorse necessarie !!!!!

E-mail Stampa PDF

 

Si è svolta nella mattinata odierna, al Dipartimento della P.S., presso la “Sala Azzurra” dell’Area Riservata del Sig. Capo della Polizia, la riunione, presieduta dal Dirigente Generale della Pubblica Sicurezza dr. Armando FORGIONE sul Vertice G7 in programma il 26 e 27 maggio a Taormina.

All’incontro, per l’Amministrazione, era presente il Vice Prefetto dott.ssa Daniela CARLINI, Direttore del T.E.P., il Vice Prefetto dott. Giorgio TROVALUSCI della Direzione Centrale dei Servizi Tecnico Logistici e della Gestione Patrimoniale e il Vice Prefetto dott. Tommaso RICCIARDI, Direttore dell’Ufficio per le relazioni sindacali.

L'Amministrazione, in merito, ha fornito i seguenti dati: per l’evento, per il quale non è stato previsto dal Governo alcun stanziamento straordinario per le FF.PP., verranno impiegati complessivamente circa 7000 unità di rinforzo così ripartite: ca. 2100 della Polizia di Stato, ca. 1700 dell’Arma dei Carabinieri, ca. 1300 della Guardia di Finanza e ca. 1730 delle FF.AA.

550 unità della Guardia di Finanza saranno impiegate per la sicurezza in mare sotto la direzione di un Funzionario di P.S.

Per l’attività in acqua la Polizia di Stato parteciperà con le moto d’acqua e l’Arma dei Carabinieri con un’imbarcazione di supporto per i sommozzatori.

Per quanto concerne la Polizia di Stato delle 2100 unità impiegate, 900 saranno dei Reparti Mobili e i restanti 1200 tra personale del Dipartimento della P.S. per l’attività di supporto, R.P.C. e U.O.P.I. per il controllo del territorio, circa 300 unità per le scorte, personale della scientifica, delle specialità oltre a ca. 200 unità delle Questure.

Complessivamente saranno presenti 2000 unità dei Reparti di cui, come detto, 900 dei Reparti Mobili della Polizia di Stato, 850 del Battaglione dell’Arma dei Carabinieri e 250 dei Baschi Verdi della Guardia di Finanza.

Personale dei Reparti arriverà a Taormina due settimane prima dell’evento, anche per prendere contezza del territorio, e sarà impiegato in blocchi di 500 unità nei giorni non interessati direttamente dal vertice e probabilmente tutti il 26 e il 27 maggio.

Per quanto concerne i Reparti Mobili verrà impiegato tutto il contingente in servizio a Catania, che nel periodo di interesse verrà tolto da ogni altro servizio fuori sede, i Reparti di Palermo e Reggio Calabria in misura minore, e aliquote paritarie dei restanti Reparti.

Per quanto concerne gli alloggi, 3439 unità delle FF.PP. saranno alloggiati in alberghi di categoria minimo 3 stelle, ubicati nelle vicinanze di Taormina o comunque ad una distanza tale da poter raggiungere la sede dell’evento in 45 minuti.

Mentre 1300 unità saranno alloggiati su una nave della compagnia “Grandi Navi Veloci” ove saranno predisposte camere con bagno con 1 o 2 o 3 letti, e un bar funzionante nelle 24 ore; a bordo della nave verrà consumata la colazione, il primo e il secondo ordinario con possibilità di pasti da asporto.

La nave sarà ormeggiata nel porto di Messina ove è stata predisposta un’area per la sosta dei mezzi opportunamente vigilata.

Per evitare la dispersione il personale di tutti i reparti delle FF.PP. saranno alloggiati in parte sulla nave (1300) e in parte in alberghi (700) opportunamente individuati sulla base della vicinanza a Taormina, della loro disponibilità complessiva di posti, nonché sulla presenza di idonee aree di parcheggio per i mezzi IVECO.

A tutto il personale inviato a Taormina verrà corrisposta l’indennità di O.P., e, per quanto concerne lo straordinario, a tutto il personale impegnato dal 1 aprile al 31 maggio c.a. nella predisposizione e nella gestione dell’evento, saranno pagate, oltre al monte ore individuale fino a un massimo di ulteriori 75 ore.

Come già detto, non sono previsti per le FF.PP. stanziamenti straordinari pertanto gli straordinari verranno pagati con le risorse presenti nei capitoli.

Per l’evento verrà utilizzato il sistema di trasmissione dati e immagini LTE e il sistema TETRA e la piattaforma tecnologica Sistema Mercurio per la Polizia di Stato e il Sistema O.D.I.N.O. per L’Arma dei Carabinieri.

Inoltre proseguirà la sperimentazione dell’impiego dei droni.

Non sono state preavvisate iniziative di protesta.

In merito l’UGL Polizia di Stato ha preliminarmente richiesto, tra l’altro:

-che sulla materia il tavolo di confronto si sposti il prima possibile anche in sede locale, con il fattivo coinvolgimento delle segreterie provinciali per la verifica dell’idoneità degli alloggi individuati e della sistemazione sulla nave, per concordare gli orari d’impiego e garantire a tutti la consumazione di pasti caldi in orari adeguati;

-che venga individuato un funzionario o dirigente referente in grado di colloquiare i giorni anche precedenti all’evento con le OO.SS. al fine gestire e risolvere tutte le problematiche relative all’alloggiamento, alla consumazione dei pasti, al sistema di trasporto, agli orari d’impiego del personale che dovessero sorgere;

-che effettivamente, come assicurato, venga corrisposta per tutto il personale impiegato l’indennità di O.P.;

-che, alla luce del mancato stanziamento di fondi per le FF.PP., venga salvaguardato il pagamento di tutte le competenze accessorie maturate dal personale in occasione dell’evento, ricordando nel contempo che l’Amministrazione deve ancora retribuire al personale gli esuberi dello scorso 2016, che si ritiene debbano essere necessariamente pagati in tempi celeri e certi.

Infine, l’UGL Polizia di Stato ha colto l’occasione per richiedere formalmente al dott. Forgione, appena dopo il G7, l’istituzione di un tavolo tecnico dedicato ai Reparti Mobili al fine di codificare piattaforme di impiego del personale di ogni ruolo e qualifica, a cui debbano attenersi tutti i Reparti, che permettano di distribuire in maniera equa le indennità percepite.

Sono in corso da parte di questa OS ulteriori richieste e spiegazioni che si fa riserva di dettagliare in successive comunicazioni.

Roma, 5 aprile 2017.

LA SEGRETERIA NAZIONALE

scarica il pdf

 

 

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information